styling

Styling: alberi di Natale non verdi

Inizio con la premessa. Sono abbastanza classica a Natale: mi piace l’albero verde con le decorazioni rosse, dorate e bianche; amo le luci calde e gli schiaccianoci.

Detto questo, alcune case o alcuni luoghi pubblici (come negozi, ristoranti o locali) sono perfetti per sperimentare qualcosa di più estroso. Vediamo insieme alcuni alberi particolari. Nessuno verde.

Bianco

Tra gli alberi non verdi è probabilmente quello più diffuso. Quanti ne abbiamo visti negli anni ’90? Alla versione con decorazioni tono su tono bianche, leggermente dorate o pastello (rosa e azzurro sopratutto), preferisco quella arcobaleno. La prima è sicuramente più calda ed elegante, ma la seconda è più grafica con le decorazioni disposte per colore.

Oppure al contrario, palline semplici e in vetro per un effetto più sofisticato e stylish. Stessa forma, ma diverse dimensioni; pochi colori, ma non troppo lontani come tonalità.

P.S. Per me no alla versione con palline interamente rosse.

versione retrò vintage? con palline colorate dalle forme più stravaganti.

Rosa

Può sembrare esagerato e sì, probabilmente lo è, ma con decorazioni più semplici si può trovare un equilibrio.

Come in quello nella foto con luci calde, palline bianche, nere, dorate e polaroid di famiglia.

Oppure ancora più semplice con palline di diverse dimensioni in vetro trasparente leggermente rosato e qualche tocco d’oro e argento.

Nero

Sicuramente il colore che non ci aspettiamo, ma può essere davvero scenografico: grande, con palline tono su tono nere semplici, decorazioni bianche e tocchi dorati. Luci calde.

Interessanti anche le versioni degradè, dal nero al bianco (come quello centrale nell’immagine di copertina) o dal nero all’oro.

Foto via: pinterest | pinterest

Oro

Penso che sia piuttosto impegnativo avere un albero di Natale completamente dorato. Per questo delle luci calde e qualche decorazione tono su tono o di vetro trasparente potrebbero essere più che sufficienti per decorarlo.

Come Kylie Jenner nel 2018, il suo mastodontico albero di Natale dorato ha solo luci e qualche palla dorata e argentata. Per la cronaca quest’anno è sempre enorme, ma verde con decorazioni in stile vintage.

Per i più audaci qualche tocco di nero.

Argento

Anche qui decorazioni tono su tono e bianco per un effetto più elegante o palline vintage colorate e dalle forme più diverse per un effetto super retrò (realizzabile anche con l’albero bianco).

Nella foto l’albero vintage aluminum degli anni ’50.

Rosso

Per il rosso valgono le stesse regole dell’oro: luci calde (bianche o rosse) e poche decorazioni tono su tono o di vetro trasparente. In questo caso ammesso anche qualche tocco di bianco.

Oppure solo luci rosse, ma con l’aggiunta di qualche decorazione vintage (come babbi natale, furgoncini e candy cane).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.